Prendere l'aereo in gravidanza

PRENDERE L’AEREO IN GRAVIDANZA

Prendere l’aereo in gravidanza può spesso generare qualche preoccupazione nelle future mamme.  Dopo essermi ben informata sia sui siti delle compagnie aeree sia dalla mia ginecologa, ho sorvolato la terra e gli oceani già dalle primissime settimane e fino al sesto mese. Con la mia bella pancetta sono salita su 15 aerei percorrendo 65000 chilometri, per cui mi sento un po’ un'”esperta”.

Sull’aereo, inoltre, ho vissuto alcune tappe importanti della gravidanza,  e di quasi tutti i voli ne conservo un bel ricordo. Ad esempio in uno dei primissimi voli, viaggiando da Roma a Guadalajara,  sono stata soggette alle prime,  e quasi uniche, nausee. Mentre durante un volo da Guadalajara a Los Cabos, ho sentito per la prima volta i calci della mia piccolina in un modo davvero divertente: il comandante aveva appena annunciato che stavamo per attraversare una turbolenza, ed ecco che Caterina ha iniziato a scalciare come una pazza!! Continua a leggere

Quello che sto facendo sperando che mia figlia sia multilingue

Conoscere le lingue è una cosa meravigliosa e ci da l’opportunità di essere padroni del mondo. Studiarle mi è sempre piaciuto molto, ma vivere in un piccolo paese, purtroppo non ha contribuito a farle totalmente mie.

Quando frequentavo l’Università a Bologna, mi ero iscritta ad un corso intensivo di inglese, raggiungendo un livello di conoscenza abbastanza elevato. Non praticarlo costantemente, ha fatto sì che nel tempo non solo perdessi quella fluidità che avevo raggiunto , ma anche che dimenticassi il significato di alcune parole e la corretta espressione grammaticale.

Con lo spagnolo è stato diverso, diciamo che uno dei miei insegnanti preferiti durante l’adolescenza è stato Ricky Martin, cosicchè il mio vocabolario era prettamente romantico. :- ) Continua a leggere